Navigazione veloce

Piano Triennale Offerta Formativa

 

In allegato Il PTOF:

PTOF

La valutazione degli alunni

LA-VALUTAZIONE-DEGLI-ALUNNI
Titolo: LA-VALUTAZIONE-DEGLI-ALUNNI (142 clicks)
Etichetta:
Filename: LA-VALUTAZIONE-DEGLI-ALUNNI-1.pdf
Dimensione: 2 MB

Il Piano di Miglioramento

PDM 16-17
Titolo: PDM 16-17 (964 clicks)
Etichetta:
Filename: PDM-16-17.pdf
Dimensione: 114 KB

Piano Nazionale Scuola Digitale:

Piano Nazionale Scuola Digitale
Titolo: Piano Nazionale Scuola Digitale (620 clicks)
Etichetta:
Filename: Piano-Nazionale-Scuola-Digitale.pdf
Dimensione: 952 KB

In allegato Istruzione Domiciliare

ISTRUZIONE DOMICILARE
Titolo: ISTRUZIONE DOMICILARE (451 clicks)
Etichetta:
Filename: ISTRUZIONE-DOMICILARE.pdf
Dimensione: 74 KB

 

 

 

 

 

 

—————————————————————————————————————————–

 La Scuola “spazio vitale” in cui  insegnare, apprendere, ricercare…crescere insieme

 In una società definita della conoscenza, la scuola può ritenere assolto il suo compito, una volta forniti gli alfabeti necessari a decifrare la realtà naturale e virtuale del nostro tempo?

La risposta che tutto ciò non basta è ormai scontata, se nell’ultimo decennio si discute diffusamente di quella che viene avvertita come vera e propria emergenza educativa. Tant’è che le “Nuove Indicazioni  Nazionali” considerano binomio inscindibile istruzione ed educazione. Binomio che trova unità e compiutezza nell’atto finale, che si rivela essere, la formazione e lo sviluppo integrale della persona.

Grossi sono i rischi che  si corrono in un tempo che ci pone davanti all’incertezza,  alla mutevolezza, al continuo fluire del pensiero, della scienza,  della conoscenza. Davanti a questi scenari la scuola non può pensare di limitarsi a fissare semplicemente delle conoscenze, per quanto complete, secondo una logica sommativa.

Mirare alla formazione della persona “colta” è necessario, ma non basta. Occorre andare oltre, per far si che la persona, forte della cultura tramandata, tragga stimolo ed ispirazione per generare nuovi e più evoluti assetti concettuali, con la consapevolezza che il cambiamento è difficile, ma possibile.

Non è, dunque, esercizio mentale vuoto ed  inutile, tornare ad interrogarsi su ruoli e funzioni, alimentare la continua riflessione sugli aspetti essenziali dell’educazione.

Educare, infatti, implica volontà, impegno, coerenza, dare spinta al naturale e intimo desiderio di “ulteriorità” dell’essere umano.

È questa la scommessa su cui la nostra scuola si vuole misurare, divenendo luogo di vita, in cui insieme, come comunità coesa, ogni giorno si sperimenta la gioia e l’entusiasmo di insegnare e di apprendere, di ricercare, di scoprire, di sperare e dare speranza in una civiltà animata dal confronto, dal dialogo che genera condivisione d’intenti, che dà senso a quello che si fa ed a quello che si è.     Maria Spanò  Dirigente Scolastico

POF 2014-2015
Titolo: POF 2014-2015 (1686 clicks)
Etichetta:
Filename: POF-2014-2015.pdf
Dimensione: 955 KB